Quasi un podcast, ma in diretta. Quasi un blog, ma in video.

Quasi un podcast, ma in diretta.
Quasi un blog, ma in video.

TEMPORARY BLOG

LE STRATEGIE E I FATTORI DI SUCCESSO DEL TURNAROUND (da “Il Turnaround Temporary Manager”)

Prima di individuare la strategia di intervento nel turnaround è necessario profilare e valutare l’azienda in funzione di due variabili:

  • Condizione del settore di appartenenza
  • Capacità di rilancio dell’azienda

La prima ci permette di capire se l’azienda è ancora attrattiva per il settore di appartenenza e se il suo EBITDA potrebbe evolversi in segno positivo. Se il feedback che otteniamo è positivo e l’azienda ha capacità di rilanciarsi vi sono buone probabilità di un recupero. In caso contrario il turnaround non è sostenibile e l’unica soluzione che si prospetta per l’azienda è il fallimento o la vendita.

Sulla base di questa prima diagnosi è possibile individuare quattro strategie di turnaround nel caso in cui vi sia una reale possibilità di recupero dell’azienda:

  1. Strategia di ristrutturazione:

L’intervento si concentra nel rendere più attrattiva l’offerta dei propri prodotti/servizi nel mercato nel quale già si opera. La struttura organizzativa non subisce ridimensionamenti ma si attivano delle azioni orientate a recuperare efficienza soprattutto dai processi produttivi.

Durante la diagnosi vengono individuati anche gli interventi di riduzione dei costi fissi di struttura i quali si rendono necessari per dare respiro alla cassa e per riequilibrare l’assetto finanziario-patrimoniale.

  1. Strategia di riconversione:

E’ probabilmente la strategia che necessita di maggiore analisi in quanto diventa prioritario ricercare nuovi combinazioni di prodotto/mercato in cui posizionarsi. Tale scelta comporta una forte spinta alla ricerca e innovazione di nuovi prodotti in grado di soddisfare ed essere attrattivi in settori diversi o complementari. In questo scenario è opportuno redigere un piano marketing capace di creare valore al nuovo posizionamento incentivando la visibilità e la reputazione dell’azienda che ha avviato con coraggio un percorso diverso dal precedente.

La struttura organizzativa diventa ad un tratto obsoleta non solo per la presenza delle risorse disponibili ma anche per le competenze che potrebbero non essere più utili. Il compito del nuovo management sarà infatti pianificare e organizzare il trasferimento delle risorse cercando di introdurre competenze strategiche per poter riconvertire con successo l’azienda.

  1. Strategia di ridimensionamento:

La sua applicazione avviene nei casi di declino o crisi conclamata. Vi è la necessità di adattare la capacità produttiva alla domanda esterna rivedendo non solo i cespiti ma anche le risorse impiegate. Nella fase di ridimensionamento è opportuno anche rivedere l’intera struttura organizzativa cercando di mantenere le competenze utili per il buon funzionamento di tutti i processi.

  1. Strategia di riorganizzazione:

Dall’analisi emerge la necessità di rivedere l’intera struttura organizzativa. L’intervento si focalizza perciò nella ridefinizione dei processi, sul chi fa/che cosa e definizione delle aree di responsabilità, nel rivedere la struttura di vendita e i canali di distribuzione, nell’implementare un sistema di controllo di gestione coerente con il core business aziendale, nel ridefinire il piano strategico e operativo in grado di dare sintesi e prospettiva a tutti gli attori coinvolti.

Da “Il Turnaround Temporary Manager” di Marco Zampieri

Condividi l'articolo
Autore: Marco Zampieri
Pubblicato il 12 / 12 / 18
Tag:

ISCRIVITI ALLA
NEWSLETTER

Rimani sempre aggiornato sul mondo del Temporary Management!
Ricevi gratuitamente tutte le News, Eventi, Convegni, Video, Articoli e Case Histories.

* campi obbligatori



Seleziona come può contattarti Manager a Tempo:
Email
Potrai disiscriverti in ogni momento da questa newsletter cliccando il link "Disiscriviti" in fondo ad ogni nostra email. Per informazioni sul nostro trattamento dei dati personali, in conformità con il Regolamento UE 679/2016, visita la sezione dedicata sul nostro sito web.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi