Temporary blog

Competenze specifiche per migliorare la supply chain aziendale

Manager a Tempo® fa crescere le risorse di talento

 

La supply chain delle PMI messa a dura prova dal contesto attuale

L’inimmaginabile sequenza di eventi, come la pandemia, gli stimoli finanziari e il conflitto Russo-Ucraino, che si è riversata sulla supply chain globale, ne ha esaltato la vulnerabilità e ha generato incertezza generale sugli approvvigionamenti. La sostenibilità economica delle aziende, grandi e piccole, senza distinzione, è così messa in grave pericolo.
Tra le due tipologie di impresa c’è però una notevole differenza: mentre le aziende strutturate hanno già risorse professionali dedicate alla gestione della supply chain e quindi hanno potenzialmente la possibilità di fronteggiare la crisi, senza perderne il controllo, le più piccole, invece, spesso non possiedono lo stesso know how e le medesime figure specializzate.

 

La necessità di figure specializzate per la gestione della supply chain

Già prima della pandemia, la ricerca di personale esperto nella quotidiana gestione della complessità dell’approvvigionamento, nel controllo dei costi e nella gestione del rischio di fornitura era un fenomeno presente e innescato dalla stessa globalizzazione; ora però tali figure sono diventate una reale esigenza, imprescindibile per qualsiasi attività economica.

 

Come fronteggiare un vuoto manageriale: il ruolo del Temporary Manager nella gestione della supply chain

La difficoltà risiede però nel fatto che la disponibilità sul mercato del lavoro di figure realmente esperte negli approvvigionamenti è piuttosto limitata e allineata a livelli salariali non sempre sostenibili per piccole aziende; infatti i ruoli del buyer o del planner, in Italia, solo recentemente sono diventati “materia scolastica” e vengono affrontati prevalentemente a livello universitario con corsi di specializzazione o master executive.
In questo contesto, Manager A Tempo® può fornire un appropriato supporto all’imprenditore, che possiede risorse di talento ma non le necessarie competenze specifiche. Un Temporary Manager infatti permette di applicare e trasferire il know how e le best practice per la gestione di una moderna supply chain globale, formando ed accompagnando buyer e planner sul campo, tramite progetti di fornitura calati sulla realtà dell’azienda.

 

Nicola Lubian
Temporay Manager Professionista specializzato nell’area Supply Chain & Acquisti
nicola.lubian@manageratempo.com

 

Condividi l'articolo
Autore: Nicola Lubian
Pubblicato il 08 / 06 / 22

Iscriviti alla
newsletter

Rimani sempre aggiornato sul mondo del Temporary Management!
Ricevi gratuitamente tutte le News, Eventi, Convegni, Video, Articoli e Case Histories

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi