Manager a Tempo® |

Cambiamento & Passaggio Generazionale

CHI SIAMO

Manager a Tempo® | Cambiamento & Passaggio generazionale raggruppa tutti i Temporary Manager Professionisti specializzati nella gestione del cambiamento e del passaggio generazionale.

Si tratta di manager senior con oltre venti anni di esperienza maturata in aziende di primaria importanza nazionale e internazionale in grado di intervenire tempestivamente in azienda quando c’è la necessità di guidare e gestire un cambiamento organizzativo o un passaggio tra la generazione entrante e a generazione uscente, oppure tra quest’ultima e un nuovo acquisitore o ente terzo (Fondo di Private Equity, Investitore, Venture Capital, ecc..)

Tutti i Temporary Manager appartenenti al Team di Manager a Tempo® | Cambiamento & Passaggio generazionale sono stati selezionati attraverso un rigido processo di validazione interna e partecipano costantemente alle attività della Temporary Academy finalizzate alla formazione continua dei Temporary Manager Professionisti.

CASI DI SUCCESSO E COMPETENZE SUL CAMPO

UN PASSAGGIO GENERAZIONE PIANIFICATO A FAVORE DEI DIPENDENTI
Settore metalmeccanico – Veneto

L’imprenditore non ha figli e non ha fratelli e sorelle a cui lasciare la gestione dell’azienda. È da solo. Il suo intento, un giorno, è di lasciare l’azienda ai dipendenti. Non vede di buon occhio la soluzione di una eventuale cessione dell’azienda ad un Fondo di Private Equity. L’azienda non è una leva finanziaria, ripete spesso, ma un’opportunità per creare lavoro e ricchezza per chi vi lavora.

L’azienda lavora al 70% del fatturato con un cliente estero e questa situazione lo preoccupa da un po’ di tempo. Essendo da solo corre continuamente fra produzione, clienti, fornitori, agenzie e distributori. Si rende conto che la sua azienda è in pericolo perché oltre a non avere continuità generazionale ed essere troppo condizionata con un solo cliente a bassa marginalità, sta perdendo di efficienza e spinta alla crescita.

Decide allora di affidarsi ad un TEAM di Temporary Manager Professionisti. L’intento con loro è quello di rafforzare in 2 anni alcune aree aziendali e stabilire con il Capo Progetto, manager esperto in Direzione Aziendale e Passaggio Generazionale, un percorso di affiancamento nel momento in cui lascerà l’azienda i dipendenti.
Per recuperare efficienza e dare un’organizzazione snella e strutturata, l’imprenditore chiede che il TEAM sia composto da specifiche figure professionali:

  • un Controller, per implementare un sistema di pianificazione e controllo di gestione dell’azienda per canale di vendita e per commessa.
  • un Responsabile di Produzione con una concreta esperienza Lean per attivare veloci interventi di miglioramento nella parte produttiva. Per essere competitivo sul mercato e uscire dalla morsa della bassa marginalità era indispensabile ritrovare una maggiore produttività e un costo inferiore per unità prodotta.
  • il Direttore Commerciale in grado di attivare un progetto di sviluppo clienti che lo metta al riparo dall’eccessiva dipendenza creata con un solo cliente.

Infine, l’imprenditore chiede che il Capo Progetto del TEAM diventi al termine del progetto anche il Direttore Generale. Quest’ultimo oltre a coordinare gli altri Temporary Manager, dovrà acquisire la conoscenza di tutta l’azienda facilitando, quando sarà il momento, il passaggio dalla sua attuale gestione a quella prevista in capo ai dipendenti.

UN PASSAGGIO GENERAZIONE NON PERCORRIBILE. SOLUZIONE DI CONTINUITÀ CON UN’OPERAZIONE DI M&A
Settore Metalmeccanico – Trentino Alto Adige

L’azienda produce tools per macchine automatiche specializzate nella lavorazione del legno. Non ci sono molti competitors e quelli che ci sono hanno dimensioni molto piccole. Il mercato è di nicchia e i margini molto elevati. I fondatori hanno raggiunto il limite d’età e desiderano allentare il ritmo del loro impegno. Si rendono conto però che i figli non sono interessati a proseguire l’attività imprenditoriale in quanto i loro studi si sono orientati in altre direzioni. I fondatori hanno a cuore le molte persone che lavorano con loro e vorrebbero trovare una soluzione affinché l’azienda potesse proseguire la crescita.

Decidono di chiedere l’intervento di un Temporary Manager con un profilo di Direzione Generale e taglio commerciale con l’intento di aumentare nell’arco di 2 anni il valore dell’azienda così da essere appetibile a realtà multinazionali che già loro avevano individuato per proporre la vendita dell’azienda. Il Temporary Manager avvia fin da subito un progetto di sviluppo del mercato internazionale che dopo qualche mese troverà un importante partner distributivo in Francia e Germania. Tale collaborazione però obbliga l’azienda a un cambio di mentalità produttiva orientata alla qualità e all’innovazione. Parallelamente allo sviluppo commerciale, l’azienda avvia anche un processo di miglioramento continuo secondo la metodologia Lean che coinvolgerà la produzione e l’area tecnica.

Dopo un anno dall’avvio del progetto, lo sviluppo del mercato francese e tedesco porterà una crescita del 30% del fatturato con un Ebitda pari al 15%. Alla luce dei sorprendenti risultati, il Temporary Manager su mandato dei fondatori avvia un’esplorazione presso importanti realtà multinazionali per verificare se sussisteva l’interesse ad acquisire l’azienda a patto di salvaguardare il personale, la collocazione territoriale, il Brand e la quota investimenti in ricerca & sviluppo per almeno 10 anni. Dopo 18 mesi il progetto si concluse con la vendita dell’azienda da parte di un importante gruppo multinazionale che ne assicurò la continuità e lo sviluppo per il futuro. I fondatori, sollevati per il successo dell’operazione, rimasero il tempo necessario per accompagnare l’azienda nel nuovo percorso.

INNOVAZIONE DEL MODELLO DI BUSINESS DURANTE IL PASSAGGIO GENERAZIONALE
Settore Arredobagno – Emilia Romagna

L’azienda è una PMI che opera nel settore dell’arredobagno. Dopo 40 anni si trova ad affrontare contemporaneamente un passaggio generazionale e un cambio obbligato del proprio posizionamento sul mercato di riferimento. L’azienda produceva un prodotto economico per la distribuzione organizzata e la redditività era condizionata alla quantità di pezzi. Improvvisamente con l’entrata di competitors cinesi la situazione di mercato si presenta difficile. Fatturato e margini iniziano a calare e l’azienda deve affrontare anche un cambiamento societario. Il fondatore per raggiunto limite di età ha deciso di passare il testimone al figlio, il quale deve ripensare completamente il proprio modello di business. Per realizzare questo cambiamento l’azienda decide di inserire un Temporary Manager con esperienza nel settore, con competenze di Direzione Generale e un forte background commerciale.

Viene fin da subito individuato il nuovo modello di business con un piano strategico che prevedeva:

  • l’abbandono graduale dei prodotti destinati alla distribuzione organizzata e con bassa marginalità
  • l’inserimento di nuovi prodotti ad alta marginalità nel canale retail degli showroom di arredobagno
  • una nuova modalità e mentalità produttiva focalizzata non più sulla quantità ma sulla qualità e artigianalità dei prodotti
  • l’attivazione di servizi essenziali per il nuovo canale di distribuzione come la progettazione su misura, consegna entro 48 ore, una Academy per formare e
  • informare gli architetti o interior design relativamente alle nuove tendenze e personalizzazioni dell’ambiente bagno
  • riorganizzazione della rete vendita in gradi di avere già l’entratura nel nuovo canale distributivo e che fosse abituata a vendere prodotti personalizzati e ad alta marginalità
  • studio, realizzazione e comunicazione di un nuovo Brand e della nuova identità intrapresa dall’azienda

Il progetto termina dopo 12 mesi con un’azienda completamente rinnovata. Il figlio del fondatore oggi dirigente con successo un’azienda che ha acquisito nuova credibilità nel mercato dell’arredobagno.

PASSAGGIO GENERAZIONALE CON APERTURA AL PRIVATE EQUITY
Settore impianti industriali – Veneto

L’azienda per 20 anni fu specializzata nella manutenzione di impianti industriali per il settore tessile e nella produzione di piccoli impianti in conto terzi. Disponeva di una piccola officina per ricondizionare alcune parti meccaniche ed elettriche. Non avevano un’identità propria e il lavoro si svolgeva di anno in anno sempre con gli stessi clienti. La conoscenza acquisita in particolari impianti e l’intuizione di migliorarne alcune sue parti spinse l’imprenditore a registrare alcuni brevetti. Da qui il passo è stato breve. I clienti abituali compresero fin da subito il vantaggio che potevano ottenere dall’innovazione proposta dall’imprenditore, confermando la volontà di provare la nuova tecnologia. Il passaparola poi fece il suo corso portando all’azienda numerose commesse importanti.

La crescita esponenziale del fatturato e i margini di commessa elevati accese l’attenzione delle società di gestione del risparmio (SGR). Nel 2018, non essendoci la possibilità di avere un ricambio generazionale a breve termine, la maggioranza delle quote passarono ad un Fondo di Private Equity mentre il rimanente delle quote rimasero all’imprenditore. Il Fondo per dare stabilità alla crescita e consolidare il proprio investimento chiamò un TEAM di Temporary Manager con l’incarico di organizzare e strutturare la società affinché passasse da realtà artigianale ad una struttura industriale. Il TEAM era composto da un Direttore Generale con un’esperienza gestionale maturata in realtà di medie-grandi dimensioni, da un Controller per implementare un sistema di controllo di gestione per commessa e di pianificazione finanziaria e, infine, da un IT Manager per supportare la fase di digitalizzazione necessaria per la crescita dell’azienda.

Dopo 2 mesi il Direttore Generale presentò al CdA il piano strategico e industriale da realizzare in 2 anni finalizzato allo sviluppo della società e che comprendeva sostanzialmente i seguenti punti:

  • Ricerca di una nuova sede con unità produttiva e palazzina uffici in grado di accompagnare la trasformazione dell’azienda da artigianale ad industriale.
  • Sviluppo del mercato internazionale con una rete vendita diretta.
  • Organizzazione della struttura interna con la standardizzazione dei processi.
  • Implementazione di un sistema di controllo di gestione per monitorare i margini per commessa e i flussi finanziari.
  • Digitalizzazione dei processi, in particolare nell’area produttiva e post-vendita.
SOLUZIONE DI CONTINUITÀ AZIENDALE E CRESCITA MANAGERIALE INTERNA
Settore Metalmeccanico – Lombardia

L’imprenditore non ha la possibilità di avere un ricambio generazionale. Non vede di buon occhio la soluzione di cedere l’azienda ad un Fondo di Private Equity. Decide allora di affidarsi ad un Direttore Generale Temporary in grado di dare continuità alla gestione aziendale ma soprattutto capace di avviare un percorso di managerialità interna in particolare rivolto a quadri di funzione che con lui avevano fatto un lungo percorso. L’azienda nel giro di qualche anno riuscì ad essere autonoma nella gestione, oltre che ad acquisire metodo manageriale e capacità strategica.

SOSTITUZIONE DEL CFO IN BREVE TEMPO CAUSA PASSAGGIO GENERAZIONALE
Settore food – Veneto

L’azienda, specializzata in prodotti caseari, si trova improvvisamente senza la Governance dell’Imprenditore. La figlia, fino ad allora CFO, deve prendere in mano il timone dell’azienda ma ha necessità di coprire il prima possibile il ruolo da lei lasciato. Decide di affidarsi per il momento ad un Temporary CFO part time il quale doveva fin da subito occuparsi della chiusura dell’esercizio precedente e del semestre in corso e gestire la holding di gruppo con tutte le consociate. L’incarico di 3 giornate a settimana ha permesso alla figlia di assumere serenamente il ruolo di Amministratore della società e di avviare dopo 6 mesi la ricerca di un Permanent CFO.

Contattaci per iniziare una collaborazione

La nostra proposta

Dove e come operiamo

INTERVENIAMO QUANDO LE AZIENDE HANNO UN VUOTO MANAGERIALE NELLA GESTIONE DI UN CAMBIAMENTO ORGANIZZATIVO O DI UN PASSAGGIO GENERAZIONALE

Supportiamo l’imprenditore nel guidare e gestire un cambiamento organizzativo. Affianchiamo la generazione uscente e la generazione entrante, se presente, nella governance dell’impresa. Nel caso non sia possibile un ricambio generazionale guidiamo l’impresa a trovare la soluzione desiderata per una continuità aziendale assumendoci temporaneamente la gestione dell’azienda.

 INNOVAZIONE DEL MODELLO DI BUSINESS E CAMBIAMENTO ORGANIZZATIVO

Supportiamo l’imprenditore nell’ innovazione del proprio modello di business affiancandolo, se necessario, durante il cambiamento organizzativo.

AFFIANCHIAMO LA GENERAZIONE ENTRANTE PER TRASFERIRE COMPETENZE E LEADERSHIP

agevoliamo e acceleriamo la crescita della generazione entrante all’interno delle aziende trasferendo competenze ed esperienze accumulate da oltre 20 anni.

OPERIAMO IN MODALITÀ FULL TIME PER PERIODI DI TEMPO LIMITATI

ci assumiamo la responsabilità della Governance aziendale e supportiamo l’imprenditore o l’investitore, con deleghe e poteri definiti, nella fase di cambiamento organizzativo e passaggio generazionale.

OPERIAMO IN MODALITÀ PART TIME O FRACTIONAL PER QUALCHE GIORNO A SETTIMANA

per le PMI possiamo modulare con costi sostenibili la nostra presenza per agevolare l’azienda durante il passaggio generazionale o il cambiamento organizzativo.

Hai bisogno di un nostro intervento?

(*) Campi obbligatori

IL TEAM DI MANAGER A TEMPO® | CAMBIAMENTO & PASSAGGIO GENERAZIONALE

IL TEMPORARY BLOG DI MANAGER A TEMPO® | CAMBIAMENTO & PASSAGGIO GENERAZIONALE

Facility Manager, chi era costui?

Facility Manager, chi era costui?

Dare una definizione non è semplice, traducendo dall’inglese si potrebbe dire "colui che gestisce le facilities". Ma cosa sono le facilities e come si gestiscono? C’è una norma, la ISO 41011:2017, che per la prima volta cerca di esprimere lo scopo dell’attività di...

Un Manager: “Se fallisco sarò pronto a rialzarmi?”

Un Manager: “Se fallisco sarò pronto a rialzarmi?”

Ultimamente visito molte aziende e parlo con numerosi manager. Chi mi conosce mi dirà che lo facevo anche prima. È vero, ma grazie alla mia nuova attività nell’ambito del Temporary Management è cambiato il motivo dell’incontro. Se prima dovevo trovare delle soluzioni...

Un imprenditore: “Ho fallito. Ma non per questo sono un fallito”

Un imprenditore: “Ho fallito. Ma non per questo sono un fallito”

Il concetto di fallimento (d’impresa) sta cambiando finalmente! Da sempre il fallimento, a differenza dei Paesi Anglosassoni e nordamericani, è stato concepito in Europa, e soprattutto in Italia, in modo del tutto negativo. Sappiamo tutti invece che i più grandi...

Il Temporary Manager può fare anche altro?

Il Temporary Manager può fare anche altro?

Capita spesso che al Temporary Manager, normalmente assunto con un incarico focalizzato sulle sue competenze, venga chiesto di fare anche altro. Ma perché accade ciò?   La crisi del Manager È in atto probabilmente una crisi del ruolo del manager. Se fino a...

Iscriviti alla
newsletter

Rimani sempre aggiornato sul mondo del Temporary Management!
Ricevi gratuitamente tutte le News, Eventi, Convegni, Video, Articoli e Case Histories

Newsletter

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi